mercoledì 20 novembre 2013

GP USA 2013: qualche grafico

Ci si ritrova con il consueto post dedicato ai grafici del GP, giusto per ribadire un paio di concetti ormai conosciuti anche dai muri. Parlo ovviamente del periodo di estasi sportiva attraversato da Sevbastian Vettel, uno stato mentale che lo ha portato a infilare otto vittorie consecutive - e con tutta probabilita si andrà per la nona tra qualche giorno in Brasile -, non una semplice combinazione di macchina migliore-pilota in forma, ma una forza come quella dello scricciolo verde dalle orecchie a punta che sollevava astronavi con il pensiero in un pianeta lontano lontano.
Parlo però anche delle mescole conservative introdotte dalla Pirelli per la trasferta americana che hanno generato un GP prevedibile e parecchio noioso.
Basta buttare un occhio al grafico relativo alle posizioni in gara del GP USA 2013 per rendersi conto come tra la "maledizione" di quattro soste ai box e la staticità di una sola, viva la gomma che si sfalda, e se qualcuno non ci sta, prego, di piloti desiderosi di guidare una Formula 1 anche con quattro gomme bucate ne è pieno il mondo.



Qui sotto poi l'ennesima dimostrazione del sopracitato potere della forza del Sebastian Vettel 2013, c'è poco da dire, gli altri ci provano ma lui è sempre lontano.


Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0