Ritorno al passato

Quante parole, persino a uno come Raikkonen sono state messe in bocca frasi non sue - "siamo la coppia più forte", quando nell'intervista semplicemente lui ripete la domanda e poi ci aggiunge a suo solito "vedremo" - fatto sta che il cambio epocale di questo 2014 autorizza tutti a spararne di belle, e anche di brutte.
A parte la questione muso, si sente dire che ritornerà il pilota a essere più importante della macchina, o quanto era bella la Formula 1 con le limitazioni di consumo e peggio ancora la valvola limitatrice di pressione degli anni 80, sperare che qualcuno rimanga senza benzina per esaltare il fattore umano.
Mah, sarà, sinceramente mi immagino una serie di piloti in balia dei nuovi motori, o unità energetiche o come cavolo li definiscono adesso, e dei loro capricci elettrici, e se corro con la memoria a quel periodo di fine anni ottanta, all'abbandono del motore turbo a causa dei costi, delle potenze, ai tentativi della federazione di strozzarlo anno dopo anno con serbatoi limitati e valvole Wastegate varie vedendo infine nella sua abolizione e nel motore aspirato - magari sperando in un miracolo Ford Cosworth 2 - la soluzione di tutti i problemi, onestamente non vedo tutti questi presupposti di rinascimento.
Domani iniziano le prime prove a Jerez, perlomeno inizieremo a farci l'orecchio con questi turbo, per il resto pronti tutti a rincorrere e stilare una classifica ipotetica che mai come quest'anno pare scritta nel fumo e nel fiato sprecato.

Nessun commento:

Powered by Blogger.