GP Malesia 2014: qualche grafico

Quelli della Pirelli con un "memorabile" comunicato stampa post GP si sono dichiarati soddisfatti di come le loro coperture abbiano favorito lo spettacolo per la conquista della vittoria. Chi se ne è accorto alzi la mano...
Lungi da chi scrive criticare l'operato della casa milanese - anzi da elogiare sempre più per come nel 2013 abbia cercato di sovvertire l'ordine delle cose introducendo una variabile talmente variabile da creare uno spettacolo troppo bello per essere accettato - ma questo lungo incipit serve solamente come motivazione per gli argomenti che verranno trattati nel corso di questo post.
Già dal grafico relativo alle posizioni in corsa si vede come la lotta per le prime posizioni sia stato un esercizio di strategia, da parte di chi sperava nella pioggia o in un evento soprannaturale che fermasse le due Mercedes, e controllo, da parte di un intoccabile Lewis Hamilton. Da qui si possono notare anche le tribolazioni di Raikkonen e Ricciardo, alle prese con vari problemi all'inizio e alla fine della corsa.

You need to upgrade your Flash Player

Passiamo poi al grafico relativo ai tempi sul giro. Hamilton in controllo, sembra di capire questo dal ritmo tenuto dal pilota inglese durante le varie fasi di gara, con una prima parte di corsa devastante e poi un'ultima parte in relativo relax, tolto il giro migliore stratosferico a gomme fresche.
Per Vettel una fase centrale di gara in cui pare poter girare sui tempi della Mercedes, ma è una vana speranza e le frecce d''argento si allontanano con apparente facilità..
Guardiamo poi le coppie Williams e Ferrari. Per la prima il motivo è il famigerato messaggio radio nei confronti di Felipe Massa, per la seconda puro esercizio, visto che l'esito della lotta tra i piloti a Maranello sembra già decisa in partenza. Vero che Bottas pare avere un passo migliore, ma è anche vero che nelle condizioni in cui è maturato quel messaggio forse valeva la pena di rifletterci un attimo prima di spiattellare all'universo certi concetti.
Concetti che magari in Ferrari a taluni appaiono chiari, vedi i valori in campo tra i due ferraristi, ma che anche guardando i grafici non sembrano così lampanti. Troppe diverse le gare di Alonso e Raikkonen per poter solo cercare un confronto, pit stop sfalsati, traffico, se proprio si deve trarre una conclusione, beh... il ritmo di Kimi, viste le condizioni, non sembra così malaccio.
You need to upgrade your Flash Playe

Ecco poi il grafico relativo ai distacchi in gara, ma qui è solo una serie di linee che si allontanano inesorabilmente da quella del dominatore Lewis Hamilton.
You need to upgrade your Flash Player


Per finire ecco le classifiche in forma grafica, sia quella piloti...

You need to upgrade your Flash Player


...che quella costruttori:

You need to upgrade your Flash Player


Nessun commento:

Powered by Blogger.