lunedì 6 ottobre 2014

Staccate al limite


A proposito di staccate al limite.
1985, siamo in piena era turbo, gomme slick, cavalli a go go dietro la schiena e, anche se in corsa è stata introdotta la quantità massima di carburante e il più delle volte le gare si risolvono in un economy run, in prova si apre la valvola pop off a manetta e con certe potenze ci vuole fegato e tanta, tanta abilità.
Siamo all'Estoril, Portogallo; alla fine del rettilineo d'arrivo bisogna appendersi ai freni se si vuole in qualche modo imboccare la lunga curva a destra. E' qui che si valuta il piede in staccata. Da 320 a 160 in 100 metri.
Arriva Piquet, Brabham Bmw, stacca ai 150, non male, ma si vede che potrebbe fare di più, e altrettanto si nota come la macchina non sia completamente a posto. Anche Lauda frena all'incirca allo stesso punto, ma si sa lui non è da rischio in prova. Arriva Alboreto, la Ferrari ballonzola un po', 130, buono, subito dietro arriva Patrese, Alfa Romeo, 110, con un aggeggio del genere tra le mani è roba da segnare sul taccuino, si inizia a fare sul serio.
Mancano però ancora Senna, De Cesaris, Rosberg quelli con la fama dei piedi pesanti.
Ci si era dimenticati di lui, De Angelis, Lotus Renault, 110 come Patrese, ma sorpassando un concorrente, notevole, poi ecco finalmente Senna, non si capisce se 110 o 100, comunque buono, molto buono.
Silenzio adesso però arriva Keke Rosberg, tutti in piedi, e infatti il turbo Honda sembra bloccato al massimo dei giri, 100, forse un poco oltre, grande, subito dietro Senna, che pelo, anche lui 100.
Si pensa che nessuno possa fare meglio, ma ecco la Ligier De Cesaris all'orizzonte, è ai 150 e il motore ruggisce ancora al massimo, è ai 130 ed è ancora in pieno, ai 110 il rumore non cambia, 100 nemmeno, dove vuole andare?!! 90... e solo lì la ruota davanti si attacca disperatamente all'asfalto.
Fumo blu, fiamme dagli scarichi e Andrea De Cesaris si guadagna il titolo di piedone tra i piedoni.
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0