sabato 7 febbraio 2015

La necessità aguzza l'ingegno

Quale necessità? Ma ovviamente quella di cercare finanziatori per la propria passione e il proprio talento. bisogno e desiderio cronico di ogni pilota in ogni epoca e sotto ogni latitudine e longitudine.
E quale ingegno? Non proprio ortodosso quello pensato da Roy James, brillante pilota di Formula 2 agli inizi degli anni sessanta.
Tanto brillante - chi se lo trovò di fronte in pista, come Mike Hailwood, parla di un talento cristallino - da venir ingaggiato come driver nelle celeberrima rapina al treno Glasgow-Euston da 2.6 milioni di Sterline: furto che sconvolse l'Inghilterra, e non solo quella nazione.
Il passaggio dall'altra parte della barricata tra guardie e ladro ovviamente fu pilotato dal sogno Formula 1, e dalla necessità di trovare fondi per coronare quel suo sogno, quasi una nobile motivazione vien da dire, ma il succo fu che venne catturato e dovette scontare una condanna a 30 anni.
La leggenda parla anche di un tentativo da parte sua di coinvolgere l'allora giovane Bernie Ecclestone, leggende appunto. La realtà narra che Roy, talento bruciato dell'automobilismo britannico, uscì dal carcere nel 1976, troppo tardi.
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0