GP Italia 2017: cinque risposte (più due) da Monza

Il giorno dopo la gran disfatta di Monza per la Ferrari è tempo di capire. Capire cosa? Capire che Monza è si pista anomala ma è comunque pista, e che questa volta la Mercedes non la si è vista proprio; capire che il sabato da tregenda è costato tantissimo alla rossa, da parecchie gare ormai abituata a "sintonizzare" al meglio la SF70H proprio nei minuti cruciali del sabato; capire che la faccenda dei motori prima e dopo Spa forse non è cosi immune da conseguenze per le velleità di conquista del campionato da parte di Sebastian Vettel; capire che le felpe e i giubbini che il pubblico tra curva grande e Ascari ha tenuto sino alle 14 della domenica potrebbero aver significato una finestra di temperatura non del tutto ideale per lo sfruttamento ottimale degli pneumatici da parte delle rosse.
Tutte supposizioni comunque, motivazioni e non scuse per una crisi improvvisa che ha sconcertato tutti i componenti della squadra di Maranello, molto, molto più che a Silverstone. Non fosse altro che a Silverstone ci si era preparati in qualche modo, a Monza proprio no, Monza doveva essere la conferma di Spa. E invece...
Nell'attesa che chi ne sa di più ci illumini sui perché, e sul come si risorgerà, ecco le risposte alle cinque domande a cui il parco della Villa Reale dovrà dare una risposta:

1) Come non riproporla... prima al traguardo una Ferrari o una Mercedes? Dico Ferrari... Forse invece la peggiore gara dell'anno.
2) Chi meglio in gara tra i due teppisti, Ocon e Perez? Dico Perez, sempre a suo agio a Monza. E invece un fantastico Ocon ha fatto meglio.
3) Meglio Raikkonen o Bottas in qualifica? Dico Raikkonen, sperando in una giornata senza troppe vibrazioni. Essere davanti a Vettel sul bagnato non è cosa da poco per il vecchio Kimi, ma non è bastato.
4)  Chi meglio al traguardo tra Verstappen e Ricciardo? Punto su Verstappen e la sua voglia di rivincita... Troppa voglia per Max, troppa, altra gara buttata via.
5) Altro classico, avremo una non Ferrari o Mercedes nelle prime due file? Dico NO, non credo che qualcuno si possa infilare tra i quattro, perlomeno il sabato. Con il diluvio che c'era il sabato anche la vespa di Vettel avrebbe avuto qualche speranza.

5+1) Tre nomi per il podio? Hamilton, Vettel, Raikkonen. Podio tra il tradizionale e il rivoluzionario a seconda dell'ordine dei tre.
5+2) Un nome per la pole position? Vettel. Ma si dai, e già mi immagino il boato e gli alberi del parco tremare...

Un disastro di proporzioni epocali come si può notare. Del resto non se l'aspettavano nemmeno a Maranello figuriamoci chi scrive su un povero blog di periferia.
Vediamo adesso se Alessio ha fatto meglio:

Alessio Angelico ha detto...
1) Ferrari
2) Perez
3) Raikkonen
4) Verstappen
5) No
5+1) Vettel, Raikkonen, Bottas
5+2) Hamilton
Risultati simile direi, ma chi non si sarebbe aspettato in quel di Monza una Ferrari almeno giocarsela con la Mercedes?

Nessun commento:

Powered by Blogger.