GP Giappone 2017: cinque risposte (più due) da Suzuka

Pensieri sparsi dopo il GP del Giappone, tanto ormai il campionato del mondo - tifo o meno - è finito dopo i primi 100 metri del GP di Singapore: e dite la verità che ve ne eravate accorti un po' tutti... quindi, partiamo.

- Che razza di santi ha in cielo Daniil Kvyat per essere ancora di nuovo li al volante di una Toro Rosso? Jaime Alguersuari, Sebastien Buemi, Jean Eric Vergne... tanto per citare i primi tre che mi saltano in mente. Tutta gente che aveva dimostrato di meritare un sedile forse molto più del russo e che invece sono spariti da ogni radar di team manager. Chiunque sia il suo protettore deve essere molto potente.
- Che razza di interesse devono avere in Williams per voler sostituire Felipe Massa con uno a scelta tra Kubica e Di Resta? Massa è perplesso, ma non è l'unico.
- Riuscirà la Ferrari a non farsi sfuggire un talento cristallino come Charles Leclerc? Uno che ha i battiti ridotti di Jack Brabham, la velocità di Lewis Hamilton, e la razionalità di Raikkonen e Lauda.
- Come è pensabile pensare a una Mercedes subire non dico tre o quattro, ma solo due battute d'arresto consecutive? Da quattro anni a questa parte le giornate no delle frecce d'argento sono rigorosamente singole e isolate.
- Si è corso a Jerez nel fine settimana, F2 e GP3. In Formula 2 Charles Leclerc ha messo il timbro a una stagione fantastica e le due gare, pur su una pista da centro storico, tra temperature alte e gomme che duravano una manciata di curve sono state decisamente interessanti. Nelle due gare GP3 invece, vittoria del nostro Lorandi e  conquista del titolo da parte di Russel a parte, è successo poco o nulla, non credo per mancanza di materiale umano, ma forse per colpa di una monoposto che sembra troppo stabile, troppo perfetta, insomma troppo, per una formula propedeutica. 

Basta adesso però con i pensieri liberi e anarchici e passiamo alle domande poste alla vigilia della gara di Suzuka e alle relative risposte:

1) E la prima domanda è... prima al traguardo una Ferrari o una Mercedes? Dico Mercedes. Perché negli ultimi anni le Mercedes a Suzuka hanno fatto paura. Se poi ci si fa male da soli...
2) Chi meglio in gara tra Vettel e Hamilton? Mi butto su Hamilton, magari di una sola posizione, ma ancora avanti. E ben più di una posizione.
3) Meglio una Toro Rosso o una Haas al traguardo? Punto su Toro Rosso e Gasly, a casa sua in Giappone. Poca gloria per i tori di Faenza, con una macchina in grado di livellare verso il basso ogni talento.
4)  Questa è intrigante: meglio Vandoorne o Alonso in qualifica? Dico Vandoorne, sempre più a suo agio. E invece Fernando ha fatto meglio.
5) E infine il classico, avremo una non Ferrari o Mercedes nelle prime due file? Dico anche qui SI, e ovviamente una delle due Red Bull. (a Suzuka come non mai). Meno scontata del previsto ma lo stesso si.
5+1) Tre nomi per il podio? Hamilton, Vettel, Ricciardo. Magari con l'australiano davanti a tutti. E' la V li in mezzo che non è stata quella giusta...
5+2) Un nome per la pole position? Hamilton. Qui mi sa che se non arrivano le cavallette c'è poco da fare. Infatti...

La fantastica vena di Lewis Hamilton ha reso tutto più semplice direi. Quasi un podio azzeccato, ma quel quasi è pesante come non mai.
Vediamo adesso al solito anche il coraggioso Alessio:
Alessio Angelico ha detto...

1) Ferrari
2) Vettel
3) Toro Rosso
4) Alonso
5)
5+1) Vettel, Raikkonen, Hamilton
5+2) Hamilton
Per Alessio direi invece che la fantastica vena di Lewis Hamilton ha reso tutto più complicato... :)

Nessun commento:

Powered by Blogger.