GP Bahrain 2018: cinque domande (più due) per Sakhir

Tra le tante ipotesi di cambiamento più o meno visionarie evocate dai media mondiali con origine Liberty Media, quella di una "qualifying race" al sabato onestamente sembra la meno demenziale e sicuramente la più intrigante. Già il formato attuale è decisamente interessante, ma l'idea di un'altra mini gara il sabato non mi pare cosi strampalata.  Perlomeno mai quanto lo è stato il DRS...
Diciamo che solletica la fantasia. Con gomme da qualifica e serbatoi scarichi si potrebbe assistere a battaglie in pista decisamente accese e l'effetto domino dell'interesse per la gara di qualifica potrebbe ripercuotersi sull'intero fine settimana. Vedremo comunque se si andrà avanti con l'idea, magari con la stessa determinazione con cui sono state annientate le grid girls...
Altra proposta interessante è quella di limitare - o eliminare del tutto - le modalità da bottone magico in qualifica. Sarebbe carino e interessante avere una lotta per la pole più serrata, e le prime file magari animate da una varietà di monoposto diversa del solito.
Comunque, passando all'attualità, si va verso l'atto secondo del mondiale 2018, Bahrain, deserto sotto luci notturne, gran rettilinei, gran frenate - nulla di troppo selettivo -  e con il fattore sabbia in pista come variabile impazzita per tutti. Dopo Melbourne la curiosità è tutta per vedere con quanta veemenza il re ferito, Sir Lews Hamilton, vorrà ribadire la propria superiorità su tutti i sudditi del suo regno: compresi i due principi sui destrieri rossi e il biondino del castello di fianco al suo.
Ci sarà anche da valutare chi avrà la meglio tra le squadre a ridosso dei primi - McLaren, Renault, Haas - vedere se Bottas riuscirà a riscattare il disastroso primo GP dell'anno; capire se Raikkonen sarà ancora più in palla di Seb,. Insomma di argomenti interessanti ne esistono parecchi  e quindi sotto con le cinque domande a cui il GP del Bahrain dovrà dare una risposta:

1) Si parte con il gran classico: chi prima al traguardo tra Mercedes e Ferrari? Dico Mercedes, onestamente non vedo due gare di seguito sbagliate per la corazzata argento.
2) E in qualifica? Sempre Mercedes, magari anche con un Bottas che comunque sul giro in Bahrain è sempre andato forte.
3) Chi meglio tra McLaren e Haas a fine gara? Punto ancora su Haas, e Grosjean, sperando in un migliore prestazione dei meccanici ai pit stop.
4) E in qualifica chi davanti tra i due Haas, Grosjean e Magnussen? Domanda rognosa,  dico Grosjean, ma è come tirare un dado.
5) Sempre in qualifica, chi meglio tra i due in rosso?  Nonostante il cuore batta per Kimi dico Seb, una volta preso confidenza con la nuova macchina chi lo frega sul giro secco?

5+1) Tre nomi per il podio? Hamilton, Vettel, Bottas.  E spero proprio di sbagliarmi sull'assente...
5+2) Un nome per la pole position? Hamilton. Magari non sette decimi di distacco, ma la Mercedes è sembrata imprendibile.

Al solito ci si vede dopo la gara per rivalutare le risposte, e al solito chi vuol dire la propria che lo faccia senza farsi problemi.

1 commento:

Alessio Angelico ha detto...

1) Ferrari
2) Ferrari
3) Haas
4) Grosjean
5) Raikkonen
5+1) Vettel Hamilton Raikkonen
5+2) Raikkonen

Powered by Blogger.