GP Austria 2018: cinque risposte (più due) da Spielberg

Che botta per le Mercedes che è stata la gara di domenica. E' da cinque anni che quasi sperano di avere ogni tanto qualche problema, giusto per mantenere vivo il campionato e per apparire un poco più umani a tutto il mondo, ed ecco servita la peggior domenica dal 2014 per il team ango tedesco.
Niente ruotate tra compagni di squadra questa volta, e nemmeno capricci improvvisi del pilota, ma due stop a causa di guasti meccanici - fosse una vite, fosse il motore intero, non importa, quando sei fermo a bordo pista mentre tutti gli altri vanno avanti poco importa, di stop si tratta - e la Formula 1 che si ritrova improvvisamente vulnerabile e vittima del mezzo meccanico. Quasi divertente.
Nel mentre, e in previsione di Silverstone, è di nuovo tornata d'attualità la faccenda delle gomme a battistrada ribassato, che pare aver un influenza decisiva, sopratutto in un campionato in cui mai come questa volta dire che Mercedes, Ferrari e Red Bull si equivalgono è affermazione quanto mai vicino alla verità assoluta. L'impressione è che la Ferrari ci abbia capito un qualcosa di più a riguardo, e che la situazione di Barcellona non dovrebbe ripetersi. L'impressione è anche che le frecce d'argento soffrano parecchio quando le gomme sono al limite dell'utilizzo.
Domenica comunque sarebbe stato interessante vedere il confronto in pista con le Mercedes, perchè guasti a parte non sembrava molta la differenza tra le sei macchine di vertice, e se vai a vedere solo un contatto malandrino in fondo ha designato il vincitore. Stavolta però è stata la Mercedes ad avere problemi e a levarsi dalla sfida, annotiamoci questo evento, perchè potrebbe essere una situazione che difficilmente ripetibile nel futuro.
Vediamo quindi adesso le risposte alle cinque domande poste alla vigilia del GP austriaco:

1) Sarà monotono ma lo stesso si parte con il gran classico: chi prima al traguardo tra Mercedes e Ferrari? Dico Ferrari, l'altalena continua. E questa volta Kimi quasi quasi...
2) E in qualifica? Qui però dico Hamilton, quindi Mercedes. Sbagliato pilota, ma la sostanza è quella
3) Chi meglio tra i due Renault a fine gara? Punto su Hulkenberg, deve rifarsi... E invece eccoti una delle rotture di motore più spettacolari del decennio.
4) E in qualifica chi davanti tra i due della Haas? Dico Grosjean, ma deve darsi una mossa e anche di quelle grosse. A volte 'sto ragazzo è impressionante e per la prima volta quest'anno ha anche preso punti...
5) Chi meglio a fine gara tra i due finlandesi? Punto su Botttas, non può girargli sempre male. E invece per Valterri è veramente un'annata storta.

5+1) Tre nomi per il podio? Bottas, Vettel, Hamilton. Chissà mai che al buon Valterri vada per una volta liscia...  Devo smetterla di portargli rogna.
5+2) Un nome per la pole position? Hamilton. Idem come sopra. Qui invece gran Bottas direi.

Il doppio ritiro Mercedes ha fregato anche me... pazienza, me ne farò una ragione. Vediamo adesso le risposte di Alessio:
 
Alessio Angelico ha detto...
1) Mercedes
2) Mercedes
3) Hulkenberg
4) Magnussen
5) Raikkonen
5+1) Hamilton Ricciardo Vettel
5+2) Hamilton
Diciamo che Alessio ha dato fiducia a Kimi, e ha avuto ragione!. Ci sentiamo tra un paio di giorni, perchè Silverstone è alle porte.

Nessun commento:

Powered by Blogger.